SABATO 18 E DOMENICA 19 MAGGIO 2019

Sullo spartiacque tra Piemonte e Liguria, queste montagne poco conosciute regalano ambienti unici, protetti da un Parco regionale,  e panorami davvero incredibili. Il nostro Tour parte dall’entroterra di Cogoleto per salire a collegarsi con l’Alta Via dei Monti Liguri, ne percorre un tratto e ridiscende poi ad Arenzano.

GUARDA IL VIDEO!

PROGRAMMA

Mountain-Planet-trekking-Parco-Naturale-Beigua-Liguria

Sabato 18 maggio: da Cogoleto all’Alta Via

Il primo giorno del nostro trekking ci porterà dal mare alla montagna, camminando tra panorami sempre più vasti sul Mar Ligure. Da Sciarborasca, nell’entroterra di Cogoleto, saliremo tra la vegetazione mediterranea fino a Pratorotondo, dove incontreremo l’Alta Via dei Monti Liguri ed il rifugio in cui passare la notte.

 

Il ritrovo sarà alle 14.00 alla stazione ferroviaria di Arenzano (si raccomanda la puntualità). Da qui, con treno e autobus, raggiungeremo Sciarborasca, per poi incamminarci lungo il nostro trekking.

 

Questa prima tappa ha una durata di circa 3 ore, con uno svisullo di circa 6 km ed un dislivello di circa 900 metri in salita.

Notte, cena e colazione: Rifugio Pratorotondo.

Domenica 19 maggio: l’Alta Via e la discesa verso Arenzano

Dopo la sveglia e la colazione ci incammineremo lungo l’Alta Via dei Monti Liguri, tra curiose formazioni rocciose, ambienti singolari e vastissimi panorami dalla Pianura Padana al Mar Ligure. Raggiunta la cima del Monte Reixa, con la vista che si apre su Genova, inizieremo la discesa verso il mare, concludendo il nostro trekking sulla spiaggia di Arenzano.

Questa tappa ha una durata di circa 5,5 ore, con uno sviluppo di 16 km circa ed un dislivello di circa 400 metri in salta e 1500 in discesa.

Quota per l’accompagnamento: 90 Euro (a persona).
Indicazione di spesa: 50 Euro (a persona), comprensiva di:
mezza pensione in rifugio (camere da 6/7 posti, letti forniti di biancheria), bevande escluse;
trasferimento Arenzano – Sciarborasca con i mezzi pubblici.

La Guida si riserva la facoltà di cambiare itinerario in base alle condizioni della montagna o alle condizioni psicofisiche dei partecipanti.

Abbigliamento e attrezzatura

Sono necessarie scarpe da trekking alte alla caviglia, abbigliamento comodo, costume da bagno (non si sa mai…), zaino (attenzione che più è grande e più lo si riempie di cose inutili), giacca impermeabile, cappellino, crema e occhiali da sole, guanti e berretto caldi, una borraccia (o una bottiglia di plastica) per l’acqua e dei viveri di emergenza (qualche barretta energetica). Inoltre non dimenticate un asciugamano, un paio di ciabatte per la doccia ed il necessario per l’igiene personale. Consigliati i bastoncini telescopici da trekking.

Per il pranzo del secondo giorno sarà possibile acquistare qualcosa il loco.

COME RAGGIUNGERCI
Con l’autostrada Genova – Ventimiglia. Uscire ad Arenzano, scendere verso il paese e, alla grande rotonda, svoltare a sinistra e seguire le indicazioni per la stazione ferroviaria, nostro punto di incontro. L’appuntamento è alle 14.00, si raccomanda la puntualità!

Chi volesse condividere il viaggio e le relative spese può segnalarlo al momento dell’iscrizione