SABATO 16 E DOMENICA 17 SETTEMBRE 

Un trekking in Svizzera per ammirare il più lungo ghiacciaio delle Alpi!

Un vero gioiello delle Alpi, un ghiacciaio che è diventato Patrimonio dell’Umanità UNESCO, un Himalaya a due passi da casa! Al sabato attraverseremo il ponte sospeso che collega Belalp a Riederalp, mentre il giorno successivo costeggeremo l’enorme fiume di ghiaccio fino agli incantevoli laghetti di Marjelen. Imperdibile!

PROGRAMMA

Sabato 16 settembre: sospesi sulle acque.

Da Belalp, attraverso caratteristici alpeggi, scenderemo al famoso ponte in funi d’acciaio. È lungo ben 124 m ed è sospeso 80 m sopra l’impetuoso torrente che proviene dal ghiacciaio. Se soffrite di vertigini questo passaggio non fa per voi!

Dopo la pausa per il pranzo al sacco presso un caratteristico laghetto, saliremo nella splendida foresta protetta fino a Riederfurka (2060 m), dove ci aspetta il rifugio per la notte. Ma per chi non sarà ancora stanco sarà possibile raggiungere i 2229 m della cima del Riederhor, splendido punto panoramico.

Il ritrovo sarà alle 9.00 alla stazione ferroviaria di Briga (CH), saliremo quindi in bus e funivia a Belalp, per poi incamminarci.

Questa prima tappa prevede circa 4,5 ore di cammino, 11 km di sviluppo, un dislivello in salita di 650 m e in discesa di 700 m.

Cena, notte e colazione: rifugio Riederfurka, Riederalp.

Domenica 17 settembre: lungo il fiume di ghiaccio.

Inizieremo la giornata salendo lungo la cresta che separa il ghiacciaio dell’Aletsch, subito visibile in tutta la sua maestosità, dalla verde valle del Rodano. Poi scenderemo vicinissimi a questa immensa lingua glaciale per raggiungere i bellissimi laghi di Marjelen; infine, affacciandoci anche sul ghiacciaio di Fiesch, raggiungeremo la stazione di Fiescheralp, da dove torneremo a Briga in funivia e treno.

La seconda ha una durata di circa 5 ore di cammino, 16 km di sviluppo, con un dislivello in salita di circa 850 m e in discesa di circa 700 m.

Quota per l’accompagnamento: 75,00 Euro (a persona).

Indicazione di spesa per trasporti locali e rifugio: 120 Euro (a persona in mezza pensione, bevande escluse).

Iscrizioni: entro il 7 settembre, inviando una mail a info@mountainplanet.net

La Guida si riserva la facoltà di cambiare itinerario in base alle condizioni della montagna o alle condizioni psicofisiche dei partecipanti.

Abbigliamento e attrezzatura

Sono necessari scarponi da trekking (alti alla caviglia), abbigliamento comodo (consigliamo di vestirsi a strati: maglietta intima, maglia a maniche lunghe, pile), zaino (attenzione che più è grande e più lo si riempie di cose inutili), giacca impermeabile, guanti e berretto caldi, crema e occhiali da sole, una borraccia (o una bottiglia di plastica) per l’acqua, il pranzo al sacco per il secondo giorno (eventualmente acquistabile in rifugio) e dei viveri di emergenza (qualche barretta energetica). Inoltre non dimenticate il necessario per l’igiene personale, le ciabatte, un asciugamano ed il sacco lenzuolo (oppure lenzuola e federa). Consigliati i bastoncini telescopici da trekking.

Trekking: sette buoni motivi per partire

  • un trekking ti aiuta a ritornare alla natura, liberandoti dallo stress
  • un trekking ti insegna a darti un obiettivo e a raggiungerlo, superando ostacoli e imprevisti
  • un trekking ti insegna a limitare i tuoi bisogni all’essenziale: lo zaino pesa
  • un trekking ti insegna ad apprezzare le cose semplici: il buon cibo, l’acqua fresca, il fuoco alla sera
  • un trekking ti insegna che la lentezza può essere molto meglio della velocità
  • un trekking ti insegna che il silenzio dice molte più cose del rumore
  • un trekking è sempre una grande esperienza di amicizia

1COME RAGGIUNGERCI

Con l’autostrada A26 fino a Gravellona Toce. Proseguire poi lungo la superstrada del Sempione e, valicato il Passo, scendere a Briga.

Il punto di ritrovo è davanti alla stazione ferroviaria, dove parte il bus per Belalp (MAPPA). Si raccomanda la puntualità: l’autobus di linea non aspetta!

Chi volesse condividere il viaggio e le relative spese lo segnali al momento dell’iscrizione.