SABATO 10 E DOMENICA 11 GIUGNO

Una due giorni sull’antica mulattiera ristrutturata nel ‘600 dal barone Kaspar Jodock von Sockalper, “Le Roi du Simplon”, per favorire i suoi commerci fra il Vallese e l’Italia. Oltre a rivestire una grande importanza storica questa via attraversa paesaggi di rara bellezza. Partiremo da Gondo, appena dopo la frontiera svizzera, attraversando gole mozzafiato e villaggi da cartolina. Valicheremo poi il Passo del Sempione e scenderemo a Briga, dominata dalle possenti mura del castello del Barone. Per la notte saremo ospiti dello storico Ospizio del Sempione, ancor oggi gestito dalla congregazione dei frati del Gran San Bernardo.

Programma

Sabato 10 giugno: Gondo – Passo del Sempione

Ritrovo alle ore 8:30 e partenza da Gondo. Attraverseremo le severe gole del torrente Diveria con un percorso attraverso le fortificazioni militari, fino a giungere al villaggio di Simplon Dorf. Da qui il paesaggio si farà incantevole, con insediamenti Walser, pascoli e torbiere. Percorrendo la strada napoleonica arriveremo al vecchio Ospizio, per concludere poi la giornata ai duemila metri del Passo del Sempione.

Tappa della durata di circa 5 ore, con un dislivello di 1300 metri in salita. Cena, pernottamento e colazione presso l’Ospizio del Sempione. 

Domenica 11 giugno: Passo del Sempione – Briga

Sveglia all’alba e partenza per la lunga tappa in discesa, con splendidi panorami sulla Valle del Rodano e le montagne dell’Oberland. Il nostro sentiero ci condurrà lungo i valloni dei torrenti Taferna e Saltina, fino alla città di Briga dominata dallo splendido castello Stockalper. Giunti alla stazione prenderemo il famoso Autopostale svizzero che ci riporterà a Gondo, conclusione del nostro trekking.

Tappa della durata di circa 6 ore, con un dislivello di 350 metri in salita e 1600 metri in discesa.

Quota per l’accompagnamento (a persona): 75,00 Euro.

Spese (a persona): 100,00 Euro

Iscrizioni: entro 10 giorni dalla partenza fino ad esaurimento posti

La Guida si riserva la facoltà di cambiare itinerario in base alle condizioni della montagna o alle condizioni psicofisiche dei partecipanti

Abbigliamento e attrezzatura

Sono necessarie scarpe da trekking, abbigliamento comodo (consigliamo di vestirsi a strati: maglietta intima, maglia a maniche lunghe, pile), zaino (attenzione che più è grande e più lo si riempie di cose inutili), giacca impermeabile, guanti e berretto caldi, crema e occhiali da sole, una borraccia (o una bottiglia di plastica) per l’acqua, il pranzo al sacco per il primo giorno  e dei viveri di emergenza (qualche barretta energetica). Inoltre non dimenticate il necessario per l’igiene personale, un asciugamano ed il sacco lenzuolo . Consigliati i bastoncini telescopici da trekking e pila frontale.

Importante: per partecipare all’escursione sarà necessario passare la frontiera con la Svizzera; è pertanto richiesto un documento d’identità valido e la tessera sanitaria .

Come raggiungerci

Per chi arriva da Milano o Torino percorrere l’autostrada A26 in direzione Gravellona fino a quest’ultima, da qui continuare sulla SS33 in direzione Iselle – Confine di Stato. Superare la dogana italiana e proseguire fino al villaggio di Gondo. Il ritrovo sarà alle ore 8.00 nel parcheggio a sinistra poco prima della dogana svizzera MAPPA

Perchè con noi?
Perchè viviamo ai piedi di queste montagne e siamo specializzati su questo Tour.
Perchè vi offriamo un rapporto qualità/prezzo davvero imbattibile.