Sabato 28 e domenica 29 settembre 2019

Da Courmayeur saliamo in Val Ferret e al rifugio Bonatti, splendido balcone sul Re delle Alpi!

Due giorni al cospetto della montagna più alta delle Alpi. Al sabato saliamo al famoso Rifugio Bonatti: il Monte Bianco è lì di fronte. Poi, dopo aver ammirato l’alba, saliamo ad un incredibile “terrazzo” affacciato sugli ghiacciai e pilastri di roccia di Sua Maestà!

Tour del Monte Bianco - Mountain PlanetGuarda il VIDEO!

PROGRAMMA

Sabato 28 settembre: la Val Ferret.
Il ritrovo sarà alle 15.00 alla località Planpincieux di Courmayeur (1579 m). Da qui proseguiremo brevemente in auto per poi cominciare a camminare. Affronteremo un po’ di salita iniziale, attraverso bellissimi boschi di larici. Poi continueremo lungo un sentiero in quota, un vero e proprio balcone sul massiccio del Bianco. Uno spettacolo unico al mondo, fino all’arrivo al rifugio (2025 m).

Questa prima tappa ha una durata di circa 2 ore e mezza, con uno sviluppo di circa 6 km ed un dislivello di circa 500 metri in salta e 100 in discesa.

Cena, notte e colazione: rifugio Bonatti, Courmayeur.

Domenica 29 settembre: camminando al cospetto del Re.
Per chi vuole la sveglia suonerà presto, per godersi lo spettacolo dell’alba sul sovrano delle Alpi: indimenticabile! Poi, dopo la colazione, ci incammineremo risalendo il Vallone di Malatrà fino al Pas entre deux sauts (2524 m). Scenderemo brevemente all’Alpe Sèchèron (2260 m), per poi salire al Col Sapin e alla Tete de la Tronche (2584 m), punto più alto della nostra escursione. Da quassù la vista sul Bianco è davvero eccezionale!
Proseguiremo quindi lungo la cresta del Mont de la Saxe, sempre con la vetta del Bianco davanti noi, per scendere al Rifugio Bertone e rientrare infine a Planpincieux. Un giro indimenticabile!

Questa tappa ha una durata di circa 6 ore, con uno sviluppo di circa 16 km ed un dislivello di circa 850 metri in salta e 1250 in discesa.

Quota accompagnamento a persona e spese guida: 100,00 Euro.
Indicazione di spesa a persona, per mezza pensione in rifugio (bevande escluse): 55,00 Euro.

La Guida si riserva la facoltà di cambiare itinerario in base alle condizioni della montagna o alle condizioni psicofisiche dei partecipanti.

trekking vipera Walser Mountain PlanetAbbigliamento e attrezzatura
Sono necessarie robuste scarpe da trekking alte sopra la caviglia, abbigliamento comodo (consigliamo di vestirsi a strati: maglietta intima, maglia a maniche lunghe, pile), zaino (attenzione che più è grande e più lo si riempie di cose inutili), giacca impermeabile, guanti e berretto caldi, crema e occhiali da sole, una borraccia (o una bottiglia di plastica) per l’acqua, il pranzo al sacco per il secondo giorno (eventualmente acquistabile in rifugio) e dei viveri di emergenza (qualche barretta energetica). Inoltre non dimenticate una torcia elettrica, il necessario per l’igiene personale, un asciugamano ed il sacco lenzuolo (eventualmente noleggiabile in rifugio). Consigliati i bastoncini telescopici da trekking.

COME RAGGIUNGERCI
Con l’autostrada A5 risalire la Valle d’Aosta fino a superare Courmayeur. Al termine dall’autostrada proseguire in direzione del Tunnel del Monte Bianco, ma, dopo circa 500 m, svoltare a destra verso la Val Ferret. Risalire quindi questa valle fino alla località Planpincieux (MAPPA). L’appuntamento sarà alle ore 15.00 al parcheggio.
Chi volesse condividere il viaggio e le relative spese può segnalarlo al momento dell’iscrizione, indicando località di partenza e numero di posti in auto disponibili.

ISCRIZIONI
La prenotazione va inviata al più presto possibile, perché il numero di posti disponibili è limitato.