MARTEDI 4 GENNAIO (dislivello 550 m).

Ciaspolare rappresenta il naturale proseguimento dell’escursionismo estivo. Una facile semplice attività con le racchette da neve che apre alla fantastica esplorazione dell’inverno innevato.

Mountain-planet-ciaspolate-snowshoeing-italy6

 

Ritrovo ore 9,00

Pranzo al sacco.

Prenotazione obbligatoria

Accompagnamento  Euro   15,00 a persona

Eventuale noleggio ciaspole Euro 7  a persona

DOVE SIAMO:

LA MAGGIOR PARTE DELLE CIASPOLATE DIURNE VENGONO ORGANIZZATE IN VALSESIA PROVINCIA DI VERCELLI (PIEMONTE ORIENTALE)

IL RITROVO IN VALSESIA SOLITAMENTE  E’  A BALMUCCIA (VC)  A MEDIA VALLE, A SEGUIRE TRASFERIMENTO IN AUTO ALLA PARTENZA DELL’ITINERARIO. 

Ritrovo di Balmuccia: all’entrata del paese, parcheggio posto al centro della statale con monumento raffigurante una cascata di Ghiaccio.

ALCUNE VOLTE CIASPOLIAMO  ANCHE  IN VAL D’OSSOLA O IN VALLE D’AOSTA.

VOLETE UNIRVI AL NOSTRO GRUPPO? ECCO COSA DOVETE SAPERE !

Per informazioni e prenotazioni potete scrivere a info@mountainplanet.net o contattare il numero 346 3185282.

Per le ciaspolate notturne vi consigliamo di prenotare con anticipo: i posti sono limitati e spesso si esauriscono in fretta!

Per le ciaspolate in giornata solitamente pubblichiamo i dettagli dell’itinerario con qualche giorno prima sulla pagina facebook Mountain Planet (di solito mercoledì o giovedì per la domenica) per aver modo di decidere il percorso in considerazione delle condizioni della neve e delle condizioni meteo.

Per l’iscrizione ci occorre sapere : numero partecipanti, numero di telefono cellulare e comunicazione circa la necessità o meno di noleggio ciaspole.

Se ci contattate il sabato per la domenica chiamateci  telefonicamente, a voltre il sabato non riusciamo a rispondere via mail.

È sempre possibile organizzare escursioni personalizzate con le ciaspole in altre date e con altri itinerari: contattateci per informazioni.

Le guide si riservano la facoltà di cambiare itinerario in base alle condizioni atmosferiche e allo strato nevoso.

CIASPOLANDO

Se non hai mai provato l’emozione delle ciaspole, o se sono già la tua passione, vieni con noi sulla neve! Camminare con le ciaspole è semplice e velocemente si impara a “galleggiare” sopra gli strati di candidi fiocchi.  Diventa così possibile andare alla scoperta di un territorio incontaminato a due passi dalla città, conoscere la magia della montagna nella sua veste invernale e trascorrere una giornata in compagnia a totale contatto con la natura.

Mountain Planet offre ciaspolate per tutti i gusti, dalla più semplice e breve alle più impegnative e poi ci sono anche le notturne: camminate tranquille, adatte anche a chi non ha mai provato le “racchette da neve”, sotto una volta di stelle o illuminati dalla luce della luna piena. Esperienze davvero indimenticabili, che uniamo sempre ad un’ottima cena in baita, per assaporare la montagna in tutti i sensi!

COSA PORTARE

Per una passeggiata con le ciaspole bisogna vestirsi a strati per poter aver modo di diversificate l’abbigliamento durante il cammino.

Sono necessari giacca e, possibilmente, pantaloni caldi e comodi, una maglia pesante (tipo pile), una maglietta intima (meglio in materiale tecnico, che asciuga velocemente), calzettoni e scarponi da trekking alti sopra la caviglia (i doposcì sono scomodi per camminare e spesso sono troppo grossi rispetto agli attacchi delle ciaspole), berretto e guanti caldi. Per le ciaspolate diurne servono poi occhiali e crema solare, mentre per le notturne occorre portare una torcia elettrica (meglio se “frontale”, per lasciare le mani libere). Consigliamo anche una borraccia d’acqua o, meglio, un thermos di tè caldo, un paio di ghette (che impediscono alla neve fresca di entrare negli scarponi) e di bastoncini da trekking o da sci, per mantenere l’equilibrio.  Importante è la dimensione dello zaino!

Camminando  ci si scalda!  Lo zaino deve poter contenere giacche o altri indumenti che ci si toglie durante la ciaspolata.

Per il pranzo al sacco si raccomandano cibi facilmente digeribili ed altamente energetici.

Un’ultima cosa: non dimenticate le ciaspole! Per chi non le avesse, noi offriamo un servizio di noleggio su prenotazione.

QUALCHE CONSIGLIO

Portate solo il necessario, evitando di caricare lo zaino di cose inutili: il peso, soprattutto in salita, può rovinarvi la camminata!

Se fa molto freddo, l’acqua potrebbe gelare: meglio portare un thermos di tè caldo. Se poi è una giornata di sole potrete sempre raffreddarlo con una manciata di neve!

Non fatevi ingannare dal fatto che siamo in inverno: il sole può comunque essere fastidioso, soprattutto andando verso febbraio e marzo. Occhiali e crema solare non devono mancare!

Se siete alle prime esperienze vi consigliamo di noleggiare le ciaspole (noi, su prenotazione, offriamo il servizio di noleggio). In questo modo potrete capire con calma quale modello si adatta meglio alle vostre esigenze.

SCARICA PDF E COMPILA Autocertificazione per partecipazione escursioni Mountain Planet

SCARICA PDF E COMPILA Regolamento escursioni in fase Covid

ATTENZIONE: le guide si riservano la facoltà di escludere partecipanti ritenuti non idonei o insufficientemente equipaggiati e di cambiare itinerario in base alle condizioni atmosferiche e allo strato nevoso.

REGOLAMENTO DELLE ESCURSIONI IN FASE COVID-19

Al fine di ridurre i rischi di contagio da Covid-19 ma continuare a vivere e condividere le bellezze della natura in sicurezza, ti chiediamo di leggere attentamente le seguenti informazioni che ti spiegano cosa devi avere e come devi comportarti per partecipare alle escursioni.

  1. PRENOTAZIONE La prenotazione sarà effettuata in modalità online o telefonica. Il partecipante riceverà via e-mail il regolamento di partecipazione all’escursione ed il modello di autocertificazione “covid”; entrambi andranno stampati autonomamente, compilati, firmati e consegnati alla guida al ritrovo dell’escursione.
  2. EQUIPAGGIAMENTO TECNICO NECESSARIO PER L’ESCURSIONE Ciascun partecipante deve presentarsi all’escursione inderogabilmente munito di:

– abbigliamento e attrezzatura tecnica idonea all’escursione secondo le indicazioni fornite;

– eventuale pranzo al sacco e snack energetici;

– acqua/bevande secondo necessità e condizioni climatiche;

  1. DISPOSITIVI DI PROTEZIONE INDIVIDUALE (DPI): mascherina, gel disinfettante e guanti monouso in lattice o nitrile, tutto a norma CE e in numero adeguato al numero di giorni di trekking, sacchetto per lo smaltimento dei DPI usati.
  2. COMPORTAMENTO E INDICAZIONI DELLA GUIDA

– Il partecipante dovrà attenersi strettamente a tutte le indicazioni che verranno comunicate dalla guida, per tutta la durata dell’escursione. Far presente alla guida immediatamente se ci sono componenti del gruppo che non rispettano tutte le indicazioni date. La guida potrà richiedere, a chi non osserverà le indicazioni date, di lasciare il gruppo, a quel punto la persona non sarà più sotto la responsabilità della guida.

– È sconsigliata la condivisione di auto per giungere al punto di ritrovo dell’escursione, tranne nel caso di persone conviventi. Una volta scesi dall’auto rispettare il distanziamento di almeno 2 m con le altre persone, seguendo le eventuali indicazioni suppletive della guida sul come disporsi nell’attesa della registrazione.

– La mascherina VA indossata nei momenti di arrivo, accoglienza, briefing, durante le soste e al momento di incrocio sul sentiero con altre persone anche non appartenenti al proprio gruppo, nonché qualora si debba tossire o starnutire. La mascherina NON VA indossata invece durante il cammino, rimanendo sempre distanziati di almeno 2 metri: deve essere tenuta sempre immediatamente a portata di mano (sotto il mento, in tasca…). Si indossa e si rimuove secondo le consuete indicazioni ministeriali. Qualora, per qualsiasi ragione, la guida dovesse avvicinarsi a qualcuno dei partecipanti entrambi dovranno indossare la mascherina.

– Le mani, quando necessario, vanno disinfettate con il disinfettante a norma. L’uso dei guanti non è necessario durante l’escursione, ma è obbligatorio averli con sé, per situazioni di emergenza. I guanti si indossano e si rimuovono secondo le consuete indicazioni ministeriali. Evitare di toccarsi occhi, naso e bocca con le mani (con o senza DPI).

– È obbligatorio mantenere una distanza di sicurezza di almeno 2 metri con ogni altra persona, ad eccezione dei conviventi. Tale distanza minima va tenuta durante ogni momento dell’escursione, in sosta e in movimento. È possibile richiederla direttamente, con gentilezza, a chi si avvicini troppo.

– Eventuali indumenti sudati non potranno essere messi ad asciugare all’aria aperta, ma andranno riposti in una busta e messi nello zaino. È espressamente vietato lo scambio di indumenti per qualunque motivo, sia puliti sia usati.

– È assolutamente vietato lo scambio, anche momentaneo, di qualsiasi oggetto: non passarsi bastoncini da trekking, borracce, cibi, burro cacao, creme, occhiali e qualunque oggetto personale o ritrovato in natura.

– In caso di necessità il partecipante chiamerà “aiuto”, il gruppo si arresterà adeguatamente distanziato e la guida interverrà secondo quanto consentito dalle norme.

– Durante l’eventuale pranzo al sacco i partecipanti dovranno disporsi a distanza di almeno 2 m, esclusi i conviventi.

– Al termine dell’escursione assumere la disposizione dell’accoglienza iniziale, evitare la classica foto di gruppo troppo vicini e qualsiasi assembramento.