Domenica 11 dicembre – Alpe Devero disl. 500 mt.

L’Alpe Devero, nel Nord del Piemonte, proprio al confine con la Svizzera, è sicuramente uno dei luoghi più belli delle Alpi. L’ampia conca pianeggiante, circondata da una corona di alte montagne come a proteggerla, gli infiniti boschi di larici e le poche, splendide baite in legno e pietra, ne fanno un vero paradiso. Questo incantevole scenario, protetto da un Parco Naturale, ci vedrà ciaspolare allegramente in compagnia: con ai piedi le racchette da neve, cammineremo per respirare l’aria frizzante della montagna, lungo percorsi che si snodano all’interno di boschi dormienti. Una bellissima escursione alla scoperta delle meraviglie di Devero, tra foreste di larici, panorami immensi e piccoli gioielli di cultura alpina. Saliremo così ai laghi del Sangiatto, dove (in estate) si produce il famoso formaggio Bettelmatt!

DSC_7036

Ritrovo ore 9,30 a Devero (parcheggio superiore, a pagamento).

Dislivello in salita di 500 m, sviluppo di 12,5 km.

Pranzo al sacco.

COME RAGGIUNGERCI

Con l’autostrada A26 fino a Gravellona Toce. Proseguire poi lungo la superstrada del Sempione e, superata Domodossola, uscire in direzione Crodo – Valle Antigorio – Valle Formazza. Raggiunta Baceno svoltare a sinistra seguendo i cartelli Alpe Devero. Il ritrovo è al parcheggio superiore. MAPPA

Accompagnamento Euro 20,00 a persona

Eventuale noleggio ciaspole Euro 7,00 a persona

ATTENZIONE: le guide si riservano la facoltà di escludere partecipanti ritenuti non idonei o insufficientemente equipaggiati e di cambiare itinerario in base alle condizioni atmosferiche e allo strato nevoso.

COSA PORTARE: per una gita con le ciaspole sono necessari giacca e, possibilmente, sovrapantaloni impermeabili, un pile o maglione in lana, una maglietta intima in materiale tecnico (che asciuga velocemente), calzettoni e scarponi da trekking, berretto e guanti caldi. Non dimenticate crema e occhiali da sole, una bottiglia d’acqua (almeno 1 litro) o, meglio, un thermos di tè, e il pranzo al sacco. Consigliamo poi un paio di ghette (che impediscono alla neve fresca di entrare negli scarponi) e di bastoncini da trekking o da sci, per mantenere l’equilibrio.

Noleggio ciaspole su prenotazione.

È possibile organizzare escursioni personalizzate con le ciaspole in altre date e con altri itinerari.