Itinerario panoramicissimo nel Verbano, dal Borgo di Baveno cammineremo sull’antica via degli scalpellini con sosta al museo a cielo aperto dedicata ai lavoratori delle cave di granito rosa.
Da qui il bivio con una strada che porta alla via ferrata, ma noi saliremo dal sentiero della via normale fino alla vetta del Monte Camoscio che sembra sempre a portata di tocco di mano, ma scopriremo che a volte la montagna ci inganna. Itinerario comunque privo di difficoltà e con panorama sul golfo Borromeo e il lago Maggiore che ripagherà della fatica della salita.

Possibilità di itinerario ad anello. Dislivello 650m.
Ritrovo ore 9 a Baveno uscita dell’autostrada, prima strada a destra. Indicazioni campeggio località Tranquilla. Mappa https://www.google.com/maps/place/Parcheggio/@45.9119233,8.4876744,18z/data=!4m13!1m7!3m6!1s0x4785dfe9448ee661:0x4e181120f9e48f0e!2s28831+Baveno+VB!3b1!8m2!3d45.9089803!4d8.5055814!3m4!1s0x4785df073abe51ff:0x1e17917bb7a217dc!8m2!3d45.9117221!4d8.4889572

Pranzo al sacco.

Prenotazione obbligatoria

Accompagnamento: Euro 20,00 a persona

Monte AvicLe guide si riservano la facoltà di modificare il programma a seconda delle condizioni dell’itinerario e dei partecipanti.

Abbigliamento e attrezzatura

Sono necessarie scarpe da trekking alte alla caviglia, abbigliamento comodo (consigliamo di vestirsi a strati: maglietta intima, maglia a maniche lunghe, pile), zaino (attenzione che più è grande e più lo si riempie di cose inutili), giacca impermeabile, crema e occhiali da sole, una borraccia  per l’acqua, consigliati i bastoncini telescopici da trekking.