E’ un percorso che unisce Piazza Maggiore a Bologna e Piazza della Signoria a Firenze alla scoperta di un’antica via romana: la Flaminia Militare.

Sabato 4 Maggio: arrivo e sistemazione in modo autonomo a Bologna.
Eventuale pernottamento e cena con la guida/gruppo

Domenica 5 Maggio: pronti per la partenza il mattino presto, in piazza Maggiore a Bologna. I nostri primi passi attraverso il portico di San Luca ( il più lungo al mondo : 3796 m e 666 arcate… ). All’arrivo dell’omonimo Santuario Mariano, bellissimo colpo d’occhio sulla città e sulle alture circostanti.
Poi lungo tratto pianeggiante lungo il Reno e quindi attraverso le prime colline, raggiungiamo la nostra metà serale.
Km 27 (consigliato mezzo per ridurre km, lungo il tratto del fiume Reno ) + 700m, – 300 m.

Lunedì 6 Maggio: saliamo tra splendide vedute la vetta del Monte Adone, uno dei panorami più belli dell’intera via, poi raggiunto il borgo di Monzuno, saliamo tra curatissimi castagneti sino a raggiungere il crinale che poi ci porta in leggera discesa a raggiungere il piccolo borgo di Madonna dei Fornelli. Km 24 + 820 m, – 500 m. ( anche in questo caso consigliato un tratto di transfer, per raggiungere Monzuno ).

Martedì 7 Maggio: percorriamo un po’ il cuore di questo cammino, un sali e scendi continuo tra questi boschi che grazie ad un ritrovamento di un’antica moneta romana, hanno reso possibile la riscoperta della Via Flaminia Militare. Tocchiamo la vetta dell’intero percorso : Le Banditacce a quota 1200 m., infine una discesa ci porta a raggiungere il Passo della Futa, dove nelle vicinanze c’è l’imponente cimitero con migliaia di soldati tedeschi. Km 15, + 560 m, – 420 m.

Mercoledì 8 Maggio: in mattinata un immersione totale ancora tra faggete vergini e meravigliose vedute sulla conca del Mugello, successivamente un lunga discesa ci vede raggiungere nuovamente la “civiltà “ : siamo nel grazioso paesino di Sant’Agata, da dove lo scenario cambia radicalmente, abbandoniamo boschi e percorsi collinari, per un lungo piano tra campi coltivati che ci porta a San Piero a Sieve. Km 22, +210 m, – 940 m.

Giovedì 9 Maggio: Riprendiamo quota, lasciando la piana, prima la Fortezza Medicea di San Martino, poi il Castello del Trebbio, infine la Badia del Buonsollazzo, la salita ci vede sfiorare i quasi 800 m del Monte Senario, dove sostiamo per visitare l’interessante santuario.
In leggera discesa raggiungiamo ampi prati, vista magnifica sulla piana di Firenze e la collina sovrastante di Fiesole e quindi il riposo meritato presso Vetta le Croci. Km 18,5, + 830m., – 520 m.

Venerdì 10 Maggio: ultimissima salita al Poggio Pratone e con breve discesa raggiungiamo il bellissimo Borgo di Fiesole. Qua prendiamo i mezzi per raggiungere più velocemente Firenze, visto che l’ultimissimo tratto urbano risulta essere poco interessante.
Possibile visita al centro cittadino e quindi un ultimo saluto, prima del viaggio di rientro di ognuno.
Km 10, + 250 m., – 300 m.

Quota per organizzazione, accompagnamento e spese guida: 490,00 Euro a persona.

Indicazione di spesa: 395,00 Euro a persona, comprensivi di:

5  pernottamenti

-5 cene in albergo o ristorante

-credenziale del Cammino.

Attenzione: i costi indicati per i pernottamenti, non comprendono la sera antecedente alla partenza e in ogni caso sono molto indicativi, in quanto sono possibili cambi di location in base alla disponibilità.

Nota: viaggio A/R, assicurazione personale, pranzi, bevande oltre all’acqua, eventuali extra ed eventuali mance non sono inclusi nelle spese indicate.

Si raccomanda di NON acquistare il biglietto di viaggio prima di aver ricevuto la nostra conferma della disponibilità di posto.

Assicurazione: la Guida è regolarmente coperta da assicurazione RC; si consiglia di attivare una propria polizza viaggio.

Trasporto bagaglio: abbiamo previsto di viaggiare portando tutto il bagaglio nello zaino, ma lungo la Via degli Dei è anche possibile usufruire del servizio di trasporto bagaglio (chiedere informazioni).

Il programma prevede escursioni di molte ore su sterrate e sentieri di montagna. È quindi necessario un buono stato fisico, con abitudine alle lunghe camminate, anche in salita.

La Guida si riserva la facoltà di cambiare il programma in base alle condizioni meteo, del terreno o alle condizioni psicofisiche dei partecipanti.

Abbigliamento e attrezzatura: sono necessarie buone scarpe da trekking, già ben collaudate (raccomandiamo di non arrivare con scarpe nuove, che potrebbero fare male!). L’abbigliamento deve essere comodo, caldo o fresco a seconda della temperatura: consigliamo di vestirsi a strati (maglietta intima, maglia a maniche lunghe, pile) con materiale tecnico, che asciuga velocemente, in modo da limitare il più possibile i ricambi. Indispensabile un buono zaino (attenzione che più è grande e più lo si riempie di cose inutili), giacca e sovrapantaloni impermeabili, guanti e berretto caldi, una borraccia per l’acqua (almeno 1,5 litri) e dei viveri di emergenza (qualche barretta energetica). Inoltre non dimenticate il necessario per l’igiene personale, salviette umidificate, un asciugamano, una piccola torcia elettrica (meglio frontale). Consigliati i bastoncini telescopici da trekking (attenzione, non è possibile il trasporto in aereo se avete solo il bagaglio a mano!) ed un ombrello pieghevole. Un ultimo suggerimento: generalmente gli zaini non sono molto impermeabili, è quindi meglio procurarsi un apposito telo e/o delle borse di plastica.

INFORMAZIONI E ISCRIZIONI: i posti sono limitati , in quanto la via degli Dei è un cammino molto frequentato, inoltre il viaggio (aereo o treno) costa molto meno se prenotato in anticipo, quindi non perdete tempo! Inviate una email a info@mountainplanet.net o chiamate il numero 346.3185282