1-2 Ottobre   

Levanto e il Parco delle 5 Terre

Trekking affacciato direttamente sul mare e adagiato in una verde vallata ricoperta di ulivi, viti e una rigogliosa macchia mediterranea.

1° GIORNO:

Si parte da Levanto, borgo spesso denominato come Porta delle 5 Terre, in direzione Monterosso, prima perla del Parco Naturale. Si arriva a Vernazza dopo meritate soste lungo il tragitto per godersi il panorama, qui ci si potrà fare un bagno  e si rimarrà a cena e a dormire. 

Sviluppo 11 km   Dislivello 550 m 

2° GIORNO:

La nostra escursione percorrerà un tratto del sentiero azzurro da Vernazza a Corniglia, da li abbandoneremo il sentiero tradizionale per un immersione sulle alture terrazzate che sovrastano Manarola per arrivare, camminando tra giardini e paesini come Volastra ed il Groppo, fino ad un punto panoramico che ci permetterà di vedere tutte le 5 terre e scendere fino a Rio Maggiore.

Sviluppo: 10 km   Dislivello 600 m

Ritorno Domenica pomeriggio a Levanto in treno o battello. 

5-terre--mountain-planet

Ritrovo: ore 9 parcheggio della stazione a Levanto. 

Quota per l’accompagnamento  75 Euro (a persona) comprese spese delle guida.

Indicazione di spesa: Camere Fontanavecchia solo pernottamente  Euro 40 e 5 terre card  Euro  7,50

a Guida si riserva la facoltà di cambiare itinerario in base alle condizioni della montagna o alle condizioni psicofisiche dei partecipanti.

NOTA: per chi volesse percorrere solo dei tratti dell’itinerario, o per eventuali accompagnatori, sarà possibile seguire autonomamente il gruppo, utilizzando il treno o il battello, che collegano i vari paesi attraversati.

COME RAGGIUNGERCI
Con l’autostrada A12 Genova – Livorno. Uscire a Carrodano, prendere per Levanto e seguire le indicazioni per il paese (sempre dritto). Entrati a Levanto seguire i cartelli che indicano il centro e stazione ferroviaria, nostro punto di incontro. L’appuntamento è alle 8.30, si raccomanda la puntualità: il treno parte alle 8.47!

5-terrre-trekking-mountain-planetAbbigliamento e attrezzatura

Sono necessarie scarpe da trekking, abbigliamento comodo con pantaloni lunghi e corti (o accorciabili), costume da bagno (non si sa mai…), zaino (attenzione che più è grande e più lo si riempie di cose inutili), giacca impermeabile, cappellino, crema e occhiali da sole, una borraccia (o una bottiglia di plastica) per l’acqua e dei viveri di emergenza (qualche barretta energetica). Inoltre non dimenticate un asciugamano ed il necessario per l’igiene personale. Consigliati i bastoncini telescopici da trekking.

Per i pranzi dei due giorni sarà sempre possibile acquistare qualcosa il loco, o appoggiarsi ai vari punti di ristoro lungo il sentiero.